Di cassa

Digitando sui motori di ricerca le parole di cassa si capisce subito che questa dicitura si riferisce ad alcuni comparti di economia e finanza molto chiari e ben precisi, andiamo a citarli e poi li analizzeremo più ampiamente: registratori di cassa, tutti i giorni ne veniamo in contatto; flussi di cassa, i negozianti e le aziende sono ben attente a questo fattore; libro di cassa; ammanchi di cassaservizio di cassa ; lavoro di cassa; indennità di cassa. Insomma sempre di soldi e denaro si parla.

Registratori di cassa Il registratore di cassa è un marchingegno inventato alla fine del 1800 per registrare delle operazioni contabili ed emettere prova di questa operazione. In genere ha anche uno scomparto che serve a contenere e ordinare tutto il denaro contabilizzato. Il brevetto del primo registratore di cassa è stato registrato negli Stati Uniti alla fine del 1800. In alcuni stati il registratore di cassa può essere obbligatorio perchè è da lì che parte il meccanismo della tassazione dell’esercizio commerciale. Flussi di cassa

Andiamo ad analizzare in breve cosa è un flusso di cassa. Il flusso di cassa  anche detto cash flow nella terminologia dei paes anglosassoni. Il flusso di cassa  è in qualche modo la semplice  ricostruzione dei flussi monetari (quindi la differenza fra le entrate e le uscite di denaro) di un esercizio commerciale o di una azienda nell’arco di un determinato periodo. In qualche modo il flusso di cassa di una azienda dà la misura dell’autofinanziamento in proprio e può essere calcolato a partire dal conto economico dell’impresa. L’obiettivo è definire la generazione di cassa di una società e di conseguenza l’attribuizione di tali flussi di cassa ai soci. Se il  flusso di cassa dell’esercizio commerciale è positivo (incremento) si chiama cash inflow, quando è negativo (decremento) si chiama  cash outflow. Oggi i cassieri di banca operano su computer. Organo di riferimento per il mondo bancario è l’ Abi.

Partiamo subito col dire che in generale il saldo del conto cassa deve corrispondere sempre  all’effettiva consistenza della cassa.

Se ci sono delle differenze queste possono essere imputati o ad errori di registrazioni o ad ammanchi di somme di denaro oppure ad eccendenza in cassa di somme di denaro.

Se andiamo poi nelle cause  gli ammanchi di cassa, si possono verificare per varie ragioni: errori di distrazione mentre si maneggia il denaro fino ad arrivare a veri e propri furti dei soldi. 

Sul discorso soldi e finanza in italia fa riferimento la Banca d’Italia.

Indennità di cassa

Chi lavora in una posizione lavorativa a contatto con il denaro (e quindi in qualche modo è ritenuto il responsabile di quel denaro) riceve come indennità circa il 5% in più della paga base nazionale. Questa indennità di cassa si applica in particolar modo al settore del commercio e ai bancari. Spesso i bancari sono coperti, visto i flussi elevati di denaro circolante nelle loro mani, da polizze assicurative che coprono delle soglie e mettono al riparo da possibili errori. Per gestire la cassa nel lungo periodo è possibile adottare degli strumenti di Google come Calendar che ti possono aiutare a rispettare le scadenze dei pagamenti.